Tag

, , , , , ,

Soundtrack:sexual revolution/Macy Gray

 

 Al bar AL & Tung

 

          certo lasciarmi qui tuttosolo

 

           beh il tempo di  un pompino

 

           pensavo avessi preso tutto il menù!

 

           Ma come cazzo parli? Vuoi sapere cosa abbiamo fatto?

          No, Grazie!

          …è che poi si appassionano, lo sai…

          Io non so niente, e niente voglio sapere

          Ti faccio una sega cosi ti rilassi? Sono bravo, ti metto pure un dito nel culo!

          Smettila, qui la questione è importante

          Quale questione? Ah il tuo cazzo di Gay Pride

          Ma lo capisci che ci vogliono togliere tutti i diritti!

          Ma di quali diritti parli, il Gay Pride? L’unico diritto è il tuo uccello!

          Che sarcasmo idiota. Qui si parlava di DICO di CUS eppoi, viene un coglione…

          E vuole abbattere l’Ara Pacis…

          SI, NOO, mi vuole togliere il diritto di manifestare.

          Puoi farlo ancora, pure con le piume, ma a casa tua … conosce anche molti gay’s … che cazzo di stronzata

          Chi?

          Chi cosa?

          Chi conosce un sacco di Gay

          Alemanno!

          E non gli dicono niente?

          Saranno finocchi come te, non vogliono mischiarsi, loro sono diversi da questi qua. Saranno finocchi al gratin! …

          Ma non te ne fotte niente!

          …oppure quei finocchietti piccoli che si nascondono dentro i taralli, che si infilano tra i denti e rompono il cazzo!

          ….

          No! non me ne fotte niente, non in questi termini.

          E sentiamo che faresti allora

          Quello che faccio, mi fotto tutti quelli che mi piacciono. Quello ti sta guardando potresti dargli una ripassata in darkroom … e ti rilassi!

          Io queste cose non le faccio, lo sai, io voglio i sentimenti.

          E il gay pride…

          Tu non capisci

          Impossibile …

          Io voglio una vita con una famiglia, un uomo che mi ami e che mi stia accanto tutta la vita, e voglio pure un figlio!

          Legittimo, un po’ standard, ma legittimo, impraticabile in Italia … non di quest’epoca…

          E allora bisogna combattere, far sentire la nostra voce, andare in piazza!

          … anacronistico, ma legittimo

          Mi stai pigliando per il culo.

          No, non sono io, magari questo dietro con la camicia viola.

          Smettila

          Ehehe

          Ma tu che vuoi?

          Le stesse cose che vuoi tu, per te se le desideri, e per me per poter scegliere. Ma la questione non è solo il gay pride, è l’italia che sta nella merda e sceglie quella che caga il nanetto.

          Esotico e massimalista! Che cazzo c’entra.

          È che tu vuoi la festa del Gay Pride, e poi vai a casa a sognare quello che non c’hai. Prenditelo se hai coraggio. Vattene da qui.

–     Andarsene?

–     SI!

          Forse hai ragione.

         

         

          Andiamo

          Si, che mi so stancato a fare la bella statuina … si và.