vidiwall

La memoria funziona come un flipper.

Start, rotola la palla, raggiunge la pista e vagola in giro.

Si inerpica, urta funghetti chiassosi e luminescenti, a caso, senza regola.

Le immagini asintotiche si sovrappongono, generano parole, spesso silenzi.

Le parole come immagini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...